Porto Flavia: la miniera porta la Terra la livello del Mare

Eccellenze

Porto Flavia:
la miniera che collega la
Terra al Mare

La costa sud ovest della Sardegna offre elementi e attrazioni davvero caratteristici e unici nel loro genere: oltre alle dune di sabbia distese lungo le antiche spiagge, Porto Flavia è uno dei luoghi più suggestivi della zona.

L’aspetto impervio e insolito ha spesso alimentato le fantasie dei viaggiatori più creativi, ma i sardi sanno bene che si tratta di un’appendice dell’industria mineraria che fioriva nella zona. Porto Flavia, infatti, fa parte del complesso minerario di Masaua, nel comune di Iglesias, un polo d’eccellenza per l’estrazione del piombo e dello zinco.

Fu realizzato nel 1924 dall’ingegnere Cesare Vercelli per ridurre i lunghi tempi di trasporto sulle navi da carico dei materiali estratti. Il nome, così umano, si deve alla figlia del progettista. Porto Flavia era qualcosa di assolutamente innovativo per l’epoca, un collegamento insolito tra terra e mare.

Il porto merci è costituito su due livelli collegati tra loro da un sistema di cunicoli scavati all’interno di una parete rocciosa a picco sul mare, di fronte al faraglione del Pan Di Zucchero. Al suo interno ospita dei silos alti fino a 18 metri che servivano a stoccare le materie prime. I piani superiori, allo stesso livello delle miniere, servivano come locali di carico per i preziosi metalli che venivano in seguito spostati grazie a dei nastri trasportatori nella galleria di scarico del livello inferiore. Da qui potevano essere imbarcati direttamente nella stiva delle navi mercantili, sempre grazie ai nastri meccanici.

Oggi, della miniera, Porto Flavia è forse il lascito più grande e interessante. L’aspetto e la costituzione lo rendono un elemento caratterizzante del territorio che è giusto preservare e valorizzare, ma anche un’attrazione turistica non indifferente, unica nel suo genere e capace di attirare l’attenzione di viaggiatori internazionali e abitanti locali.


Torna al progetto Accorciamo le Distanze

Leave a reply